Comuni virtuosi, il futuro è qui

5 ottobre 2012

 

Dal sito di “Salviamo il paesaggio” notizie confortanti sulle possibilità di rimediare ai gravi danni dell’inquinamento attraverso buon senso e buona volontà.

http://www.salviamoilpaesaggio.it/blog/2012/09/litalia-virtuosa-esiste-premiati-i-comuni-ecosostenibili/

Annunci

Contro l’inceneritore di Albano Laziale

11 aprile 2012

Oggi i militanti e le militanti del No Inc di Albano si sono recati presso la sede della Pontina Ambiente, la ditta del magnate dei rifiuti Manlio Cerroni, per ribadire la loro contrarietà alla costruzione dell’inceneritore più grande d’Europa nella zona dei Castelli Romani.

Abbiamo voluto recapitare direttamente a questa ditta un messaggio chiaro e cioè che, nonostante la vergognosa sentenza del Consiglio di Stato, la popolazione dei Castelli romani è disposta con ogni mezzo necessario a bloccare la costruzione di un’opera assolutamente inutile, sia da un punto di vista tecnico, economico che ambientale. Quattro anni di mobilitazione e di lotta ci hanno convinti del fatto che con i 400 milioni di euro di fondi pubblici dei CIP 6 anziché spenderli per le discariche e gli inceneritori della Pontina Ambiente si potrebbe porre in essere una gestione dei rifiuti basata sulla riduzione, il riuso e il riciclo.

Con il costo annuo di un inceneritore (20 milioni di euro), che dà lavoro a 60 persone, ci si pagherebbero 400 addetti per la raccolta differenziata porta a porta. Così come in Val di Susa, anche ai Castelli Romani ribadiamo dunque la netta contrarietà ad un’opera che antepone i profitti di pochi ai diritti di tutti e gli interessi di una classe politica trasversalmente corrotta agli interessi ed ai bisogni reali di chi abita questi territori.

Per questo motivo chiamiamo ad una mobilitazione permanente che vedrà nella manifestazione di sabato 14 per le strade di Albano un momento centrale, durante il quale dimostreremo tutta la determinazione di chi sa, a prescindere da assurde decisioni, sia giuridiche che politiche, di stare dalla parte giusta!

Sabato 14 aprile h. 15 corteo no inceneritore, partenza da Piazza Mazzini, Albano.


La drammatica situazione dei tumori a Terzigno

27 marzo 2012

La vicinanza alla discarica si rivela mortale; sul Fatto quotidiano i dati sconcertanti di una ricerca fatta da tre donne del popolo.

http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/03/27/terzigno-cosi-vive-muore-vicino-alla-discarica-cava-ranieri/200396/


Pomezia invasa dai rifiuti da mesi e mesi: si torna all’indifferenziata?

12 marzo 2012

Da mesi la città alle porte di Roma versa in un degrado sconsolante,con rifiuti accumulati e non raccolti per molti giorni, poi sollevati e disseminati dal vento sui prati, sulle strade, nei vari angoli urbani e non. 

Intanto, nell’attesa della raccolta differenziata porta a porta, richiesta con insistenza dai cittadini, già consapevoli dei rincari delle future bollette TARSU, si risponde con l’eliminazione delle campane per differenziare vetro, plastica e carta. Che il Comune non abbia l’intenzione di tornare alla raccolta indifferenziata, sistema di smaltimento anacronostico e nefasto!

 

http://www.tempinuovi.info/2012/03/11/rifiuti-il-movimento-5-stelle-scende-in-piazza/


Chi chiude e chi riapre…

5 marzo 2012

Dopo un annuncio di chiusura, un annuncio di riapertura dell’inceneritore di… Terni. Sosteniamo i cittadini che si battono contro l’inceneritore di Terni!

http://noinceneritoriterni.blogspot.com/


CleaNap: i cittadini puliscono Napoli

25 luglio 2011

Energie positive si stanno diffondendo: i cittadini napoletani stanchi della monnezza, tanti giovani, gli Angeli della monnezza, si rimboccano le mani e ripuliscono le piazze e le strade, piantano fiori, insieme con i bambini, cui insegnano la raccolta differenziata autogestita, in attesa che che il Primo cittadino, Luigi De Magistris, riesca a realizzare quello che a Napoli sembra essere un sogno: RIFIUTI ZERO! Il vicesindaco sta studiando l’applicabilità del sistema di riciclo di Vedelago. Chi la dura, la vince.

Qui le foto:

http://napoli.repubblica.it/cronaca/2011/07/24/foto/tutti_a_raccogliere_rifiuti-19565100/1/?ref=HREC2-8


Munnezza day, sabato 9 Aprile a Napoli

6 aprile 2011

Dalle Mamme Vulcaniche ai movimenti di Terzigno e Chiaiano, grande mobilitazione per chiedere una raccolta differenziata spinta che risolva a monte il problema dei rifiuti : “17 anni di disgrazia, buon compleanno Munnezza!”.

 

napoli.repubblica.it/